/ 16th settembre, 2016 / News /

Le leggende che ruotano intorno alle Sette Perle sono numerose, e spaziano dalla mitologia greca a quella romana. In particolare, nel secondo caso il riferimento è al mito di Osiride, che presenta chiare similitudini con il racconto greco che vede come protagonista Eolo.

Osiride domina i venti e presiede le anime dei morti; nella tradizione altomedievale si credeva che le anime venissero sottoposte a giudizio nell’isola di Vulcano, il cui fuoco ricorda il Purgatorio e le fucine di Efesto. Tale credenza, tra l’altro, risulta condivisa anche dagli antichi egiziani, che veneravano le “Isole del fuoco” e, in particolare, Vulcano, in cui venivano seppelliti e purgati i defunti.

Nel passaggio dal politeismo al monoteismo, le anime di Vulcano divennero anime del Purgatorio, che venivano sanate dall’effetto delle acque termali e delle fumarole.

Nel Ciclope, Euripide definisce Efesto “signore dell’Etna”, e così lo esorta: “brucia la luminosa pupilla del tuo ignobile vicino, liberati da lui una volta per sempre”.  Le fucine di Efesto risiedevano, appunto, nelle viscere dell’Etna e nelle Isole Eolie, a Vulcano in particolare.

Ti piacerebbe visitare i luoghi che per secoli hanno incantato l’immaginario di antiche popolazioni? Prenota subito la tua vacanza alle Eolie, ti aspettiamo all’Hotel Residence Mendolita che – con le sue 18 villette a schiera – ti accoglierà in un ambiente tipicamente eoliano, ricco di comfort e servizi.

Ti aspettiamo a Lipari!

 

  •  
  •  
  •